Collaborazioni ed edizioni limitate

La Maison S.T. Dupont ha da sempre uno stretto legame con il mondo dell’arte.

Nel 1962 il celebre pittore Pablo Picasso sceglie tre accendini S.T. Dupont e ne incide la lacca, creando un Arlecchino per suo figlio, un Pierrot per sua nuora e un fauno che invece regala a un amico.

Con l’edizione limitata Andy Warhol (2004) e la realizzazione dell’eccezionale accendino d’oro ispirato allo stile barocco di Luigi XIII e disegnato dalla sua discendente, la principessa Tania di Borbone-Parma (2013), S.T. Dupont mostra tutta la sua capacità di creare vere e proprie opere d’arte che coniugano creatività e competenza artigianale. Questo accendino unico, ornato da 152 zaffiri, per un totale di oltre 41 carati, è stato riconosciuto come il più caro al mondo dal Guinness dei Primati.

La Maison, inoltre, fornendo grandi nomi del cinema, ha legato il suo nome in modo del tutto naturale ad alcune grandi opere della settima arte, con oltre 10 anni di collaborazione, ad esempio, con il più famoso degli agenti segreti, James Bond, e tre collezioni in edizione limitata che coniugano eleganza stilistica e innovazione tecnica. L’ultima, realizzata per Spectre nel 2015, propone un accendino forato da una pallottola: una prima mondiale, per un design e un concept davvero esclusivi.

Sempre nel 2015 la saga ideata da George Lucas, “Star Wars”, assume una nuova dimensione grazie alla spettacolare edizione limitata ispirata tanto dal lato chiaro, quanto dal lato oscuro della Forza. La collezione propone l’unico strumento per la scrittura a levitazione esistente al mondo.

Nel 2017 si assiste poi a due nuove collaborazioni cinematografiche: una per “Pirati dei Caraibi” e l’altra per “Assassinio sull'Orient Express”.

Ma la Maison continua ancora oggi a innovare e dare vita a collezioni che rispecchiano la contemporaneità. Nel 2021 la linea Cohiba 55 celebra l’anniversario della nota marca di sigari, mentre con l’edizione limitata Space Odyssey, S.T. Dupont fa rivivere a modo suo la grande epopea della conquista dello spazio.

Forte di un simile bagaglio di esperienze, nel 2012 Maison S.T. Dupont ha ottenuto la prestigiosa certificazione “Entreprise du patrimoine vivant” (azienda del patrimonio vivente): un riconoscimento assegnato dalla Francia alle aziende detentrici di un know-how artigianale o industriale d’eccezione.